Messico, i dati sul turismo premiano le politiche nazionali

Il Messico ha accolto 39,3 milioni di visitatori nel 2017, con un aumento del 78,7 per cento delle visite internazionali al Paese dal 2012. Così sostenendo, l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite ha dichiarato quest’anno che il Messico è oggi il sesto Paese al mondo per tali statistiche, e l’Ente del Turismo del Messico ha salutato questo risultato come il prodotto di uno sforzo poliedrico per promuovere il Messico sulla scena mondiale. Oggi, l’industria turistica messicana rappresenta l’8,7% del PIL del paese, con 21,3 miliardi di dollari di spesa per i visitatori, ed è la fonte diretta di dieci milioni di posti di lavoro.

“Il nostro obiettivo all’inizio di questa amministrazione era quello di creare programmi che potessero garantire che il Messico prosperi come una potenza turistica”, ha detto Enrique de la Madrid Cordero, segretario del turismo del Messico. “Riconosciamo il nostro successo nell’accelerare la crescita della nostra industria turistica con i seguenti fattori critici: maggiore connettività aerea, lo sviluppo di nuovi prodotti turistici, la promozione di mercati ad alto potenziale e l’organizzazione di grandi eventi in Messico. Un’industria turistica solida crea opportunità per un maggior numero di persone di imparare, lavorare e crescere proprio qui in Messico, il che dimostra ciò che abbiamo sempre saputo essere vero – quando il turismo cresce, il Messico cresce” – ha poi proseguito.

L’aumento della connettività aerea verso i mercati prioritari è stata un’altra componente critica della strategia di crescita del turismo, dato che il Messico si è concentrato sul rafforzamento della sua rete aeroportuale, espandendo diversi terminal con tecnologie all’avanguardia.

Le rotte nazionali sono cresciute del 41% e le rotte internazionali del 28%: tra le nuove rotte internazionali vi sono il volo Helsinki – Puerto Vallarta da Finnair e il volo non-stop Tokyo – Città del Messico da All Nippon Airways; entrambe le rotte sono state inaugurate lo scorso anno. Peraltro, la connettività aerea ha continuato ad essere una priorità anche quest’anno, con 1,5 milioni di posti aggiunti ai voli diretti verso il Messico.

Il forte impegno del Messico ad aumentare la connettività aerea per soddisfare la domanda dei consumatori ha quindi portato ad investire nello sviluppo di strette partnership con le compagnie aeree, gli hotel e l’industria del turismo. Di conseguenza, dal 2012 il Messico ha visto un aumento del 33 per cento degli arrivi di visitatori dall’Europa, un aumento del 96 per cento degli arrivi di visitatori dal Sud America e un aumento del 127 per cento degli arrivi di visitatori dall’Asia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi