5 attrazioni imperdibili a Dallas

Dallas è una citta con una ricca storia, che affonda le sue radici nell’allevamento, nell’agricoltura e nella produzione di petrolio, ed è poi cresciuta rapidamente come centro commerciale dopo l’introduzione della ferrovia, nel 1873. Dopo la seconda guerra mondiale, la città divenne sede di numerose compagnie di assicurazione e banche, rendendola così anche un importante centro finanziario.

Al di là di ciò… a Dallas ci sono davvero tante cose da vedere, a cominciare dal Museo del sesto piano di Dealey Plaza. L’ex Texas School Book Depository, all’incrocio tra Houston e Elm Streets a Dallas, è oggi sede di un museo dedicato alla memoria di uno dei momenti più tragici e definitivi della nazione. I visitatori del museo saranno dapprima introdotti al contesto storico con mostre multimediali che descrivono il clima politico dei primi anni ’60, per poi evidenziare il viaggio del presidente Kennedy in Texas nel novembre del 1963 e gli ultimi giorni della sua vita.

Poco dopo, nella finestra d’angolo da cui Oswald ha scattato gli scatti mortali, ricreati per abbinarli alle foto originali della scena del crimine. I reperti rimanenti guideranno i visitatori attraverso le ore di tensione che seguono quel tragico evento. A pochi isolati dal tribunale cittadino, il John Fitzgerald Kennedy Memorial è un imponente ma sobrio monumento al presidente. Progettato dall’architetto Philip Johnson, la sua costruzione fu completata nel 1970 dopo anni di controversie.

Il secondo punto nel mini tour di Dallas è il giardino botanico. A pochi minuti dal centro di Dallas, il Dallas Arboretum and Botanical Garden si trova su un’ampia zona lungo la riva sudorientale del White Rock Lake. Fiori stagionali, arbusti ornamentali, alberi e collezioni di piante sono abbondanti per quantità e qualità. I giardini ospitano anche festival stagionali all’aperto, concerti, mostre d’arte e programmi educativi e sono disponibili visite guidate della proprietà. Anche se concepito nei primi anni ’30, questa splendida attrazione turistica non è diventata una realtà fino al 1984. Da ammirare anche le sculture e le fontane, davvero imperdibili.

Passiamo poi al Perot Museum of Nature and Science, una delle principali attrazioni di Dallas per famiglie e turisti. L’edificio stesso è stato progettato avendo la sostenibilità come obiettivo principale, con conservazione dell’acqua e uso della condensa recuperata dai condizionatori per l’irrigazione, o ancora la fruizione di materiali da costruzione riciclati e di provenienza locale, scaldacqua ad energia solare e tanto altro ancora. Il museo è suddiviso in aree tematiche con postazioni didattiche interattive, giochi ed esposizioni ad alta tecnologia.

Quindi, si può andare al Dallas Museum of Art, una vera istituzione di lunga data in città fin dalla sua apertura, nel 1903. Si tratta di uno dei dieci musei più grandi degli Stati Uniti, con una collezione di oltre 24.000 opere provenienti da tutto il mondo, dai manufatti antichi all’arte contemporanea. I punti salienti della collezione includono arte dall’antico Egitto, Grecia e Roma, dipinti di Claude Monet nella galleria d’arte europea, e diverse opere contemporanee di Jackson Pollock. Oltre alle collezioni permanenti, le mostre temporanee mettono in evidenza il lavoro di artisti di spicco, esplorano temi tematici ed espongono collezioni storiche.

Chiudiamo poi con il Dallas World Aquarium, un’escursione divertente ed educativa per grandi e bambini. Dispone di una vasta gamma di vita marina, come squali, razze, meduse, tartarughe marine, cernie giganti e molto altro ancora. Il punto culminante è la mostra Orinoco Rainforest, con numerosi uccelli che volano liberamente, come i tucani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi