Liverpool, alla scoperta dei Beatles!

Pensate a Liverpool e… pensate subito ai Beatles, al Liverpool Football Club, al loro famoso stadio Anfield (uno dei più grandi del Paese) e, naturalmente, a quel tradizionale accento Scouse. Il cuore del Merseyside si trova sulla riva orientale dell’estuario, a pochi chilometri dal mare. A questo punto, il Mersey è più largo e si apre nell’entroterra facendo capire perché Liverpool, con uno dei più grandi porti del mondo non dipendente dalle maree, rimane un importante punto per la navigazione transatlantica.

Non tutti sanno che l’origine del nome della città apparve per la prima volta nel 1173 in un documento concesso da Enrico II ed è tradizionalmente legato al mitico Liver Bird (pronunciato “lyver”), un uccello simile a un gabbiano visto nello stemma della città. Oggi Liverpool è un’importante metropoli commerciale, città universitaria e centro finanziario, nonché una città chiave per le chiese cattolica e anglicana, entrambe con vescovi qui presenti.

La città ha anche molti bei palazzi storici, così come numerosi giardini e parchi, musei e strutture ricreative. Alcune delle attrazioni principali sono la Walker Art Gallery e la Philharmonic Hall, quest’ultima considerata una delle migliori sale da concerto in Europa. Liverpool ha anche il pregio di essere nominata patrimonio mondiale dell’UNESCO, una designazione che copre sei località nel centro di Liverpool tra cui Pier Head, Albert Dock e William Brown Street. La città è anche una popolare destinazione per lo shopping, in particolare intorno a Liverpool One.

Naturalmente, Liverpool è anche LA destinazione per eccellenza di tutti gli amanti dei Beatles. Liverpool è infatti celebre in tutto il mondo per aver dato i natali ai Beatles e diversi tour offrono agli appassionati la possibilità di seguire le loro orme (Penny Lane, Strawberry Fields) e di solito includono The Beatles Story in Albert Dock e il ricostruito Cavern Club, dove hanno fatto il loro debutto nel 1961. Altri siti correlati ai Beatles includono i Cavern Walks (murales di Cynthia Lennon); The Beatles Shop; e 20 Forthlin Road, l’ex casa di McCartney, dove la band ha scritto e provato molte delle loro prime canzoni (la proprietà è aperta al pubblico e presenta memorabilia e foto dei Beatles).

Interessanti per i fan sono anche la casa d’infanzia di John Lennon al 251 di Menlove Avenue, insieme al Casbah Coffee Club a West Derby. Aperta nel 1959 dai genitori di Pete Best, il primo batterista dei Beatles, come sede delle band locali emergenti, la Casbah divenne un ritrovo regolare dei Fab Four e rimane come era nel suo periodo di massimo splendore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi