Crociere oceaniche, ottime previsioni per il 2018

L’industria delle crociere ha superato le aspettative per il 2017, stando almeno alle statistiche recentemente pubblicate dalla Cruise Lines International Association (CLIA) all’inizio di questa settimana. Nel 2017, il mercato globale delle crociere ha infatti attirato ben 26,7 milioni di persone, oltre – di gran lunga – i 25,8 milioni originariamente previsti per l’anno.

“Ancora una volta, l’industria delle crociere ha alzato il livello delle prestazioni e ha superato le proiezioni e le aspettative” – ha dichiarato Cindy D’Aoust, presidente e CEO di CLIA. “Sono orgoglioso di far parte di questo settore dinamico che continua a crescere e ad evolversi portando l’esperienza delle vacanze in crociera a milioni di persone ogni anno”.

E per il prossimo futuro? Quel che sembra certo e che, grazie anche ai nuovi programmi e alle nuove offerte, il settore dovrebbe crescere ulteriormente, spingendosi oltre i 28 milioni di passeggeri.

Geograficamente, il Nord America ha rappresentato il più grande mercato passeggeri nel 2017, pesando per quasi la metà dell’audience globale con 13 milioni di passeggeri (ovvero, il 49% di tutti i passeggeri delle crociere oceaniche). A livello nazionale, il mercato degli Stati Uniti e del Canada ha registrato una crescita del 5% su base annua.

Gli europei costituiscono il secondo mercato più grande con quasi sette milioni (26%) di passeggeri da crociera oceanica. Anche i numeri europei sono aumentati lo scorso anno, riflettendo un incremento del 2,5% nel 2016. L’Asia ha tuttavia registrato il maggiore incremento, con una crescita del 20,5% rispetto all’anno precedente: nel 2017 i passeggeri asiatici hanno rappresentato circa il 15% del volume totale di passeggeri oceanici a livello mondiale.

Anche l’Australia / Pacifico, che rappresenta il 5,4% dell’intero mercato crocieristico, ha registrato una crescita positiva, aumentando di circa il 5% rispetto al 2016. A completare la domanda di crociere sono stati i passeggeri del Sud e Centro America (3,2%) e di altre o varie categorie (1,6%).

È interessante altresì notare che, mentre la domanda di viaggi in crociera è in aumento, i tempi di viaggio sono leggermente diminuiti. L’anno scorso, la crociera media era di 7,2 giorni, riflettendo un calo del 2 percento nella lunghezza media delle crociere nel 2016. Nel 2016, l’età media di tutti i passeggeri delle crociere a livello mondiale era di 47 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi